Cose da Evitare: il Dolore da Ascesso Gengivale

Soffri di male ai denti e la cosa ti sta dando qualche pensiero? Hai rimandato a lungo cercando di autoconvincerti che “passerà”  ma poi la notte il dolore ti sussurra all’orecchio parole come “carie”, “crepe nei denti”, “parodontite” o “ascesso gengivale”?  Il dolore è il modo attraverso il quale il tuo corpo comunica con te, avvisandoti che c’è qualcosa che non va e  ti richiama così all’ordine!

Più lo trascuri o fai finta di non ascoltarlo, più il dolore griderà forte! 

Ma il male ai denti è tutto uguale? Come si riconosce il dolore da ascesso gengivale? 

Un ascesso gengivale si forma a seguito della presenza di batteri a livello della radice del dente e della loro successiva permanenza ed espansione anche a livello della gengiva. Qui combinano il danno attraverso la formazione di pus che scatena l’infiammazione, e quindi gonfiore e rossore,  segnalata dal nostro corpo attraverso quel dolore insistente che picchietta come un esattore delle tasse alla porta.

Inoltre può causare alitosi, cattivo sapore in bocca e anche febbre.

Più si trascurano questi ospiti poco graditi e i campanelli d’allarme che la nostra bocca fa suonare, più saranno le pene che ci faranno passare.

Cosa fare in caso in caso di dolore insistente?

In questi casi ricorrere ai metodi della nonna o far finta di nulla potrebbe significare solo continuare a patire dolore con conseguenze anche più importanti.

Per non parlare del fatto che qualsiasi intervento fatto da chi non ha la professionalità per farlo potrebbe rendere più difficile il percorso di guarigione, finendo per peggiorare il problema.

Se si sospetta di avere un ascesso gengivale è importate rivolgersi ad un esperto del sorriso in grado di intervenire nel modo più efficace,  attraverso la valutazione della situazione, interventi mirati e l’adozione di terapie farmacologiche idonee al tipo di problema.

Cosa fare fino al momento della visita del dentista? 

Nel frattempo è importante adottare qualche accortezza per aiutarci a non soffrire ulteriormente, e quindi:

  • Mantenere la cavità orale e i denti puliti utilizzando, al momento del risciacquo, acqua tiepida per evitare sbalzi termici che potrebbero causare più dolore
  • Avvolgere del ghiaccio in un panno ed appoggiarlo sulla guancia in concomitanza dell’ascesso per aiutare a diminuire il dolore e il gonfiore.
  • Evitare cibi e bevande troppo calde o troppo fredde
  • Evitare attività fisiche e sportive troppo intense
  • Evitare di fumare

Ricordati inoltre che il modo migliore per  ridurre le occasioni di imbattersi in qualsiasi tipo di problema o male ai denti è prevenire, prendendoti cura della tua igiene dentale e recandoti periodicamente dal dentista per una visita di controllo ed effettuare la seduta di pulizia profonda che generalmente viene consigliata ogni 6 mesi -1 anno.

Non aspettare oltre! E’ finito il tempo di rimandare!

Prima di prenotare, scopri il listino dei nostri dentisti. Clicca qui sotto per ricevere subito la guida ai prezzi.