Quello che devi sapere sul tuo seno mascellare

Implantologia | 25/05/2018

Quello che devi sapere sul tuo seno mascellare

Hai mai sentito parlare di seno mascellare dal tuo dentista? Oggi sempre più persone vogliono essere informate e più consapevoli prima di prendere decisioni importanti riguardanti la propria salute. Ecco perché è essenziale sapere cos’è il seno mascellare e quali sono le situazioni in cui è il caso di pensarci.

Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere in materia di seno mascellare e quanto è importante per la salute della tua bocca.

I seni facciali sono i più ampi tra i seni paranasali che singolarmente vengono classificati in 4 tipi a seconda della loro collocazione e dell’osso che li delimita: 

seni facciali

  • Seni mascellari
  • Seni frontali
  • Seni etmoidali
  • Seni sfenoidali

I seni mascellari sono componenti strutturali del viso.

Sono cavità che si sviluppano con una forma piramidale e una base quadrangolare rivolta verso il naso. Qui sono presenti degli orifizi che permettono un collegamento con le cavità nasali per il passaggio dei muchi prodotti al loro interno. La loro presenza permette inoltre un alleggerimento del cranio.

Sono collocati appena sotto l’occhio dove delimitano l’orbita.

La loro parete inferiore invece è in stretto contatto con le radici degli ultimi premolari e il primo dente molare.

La stretta correlazione con il naso può portare ad infiammazioni della mucosa dei seni paranasali. Non a caso chi soffre di sinusite o infezioni/irritazioni alle vie respiratorie di solito lamenta, oltre al naso chiuso, mal di testa e gonfiore agli occhi. La causa dell’infiammazione può essere infettiva, in seguito ad esempio a forti raffreddori, o di natura allergica. Questo stato patologico prende il nome di sinusite ed è caratterizzata da accumulo di pus, muchi e catarro.

 

Quando si parla di sinusite di origine dentale o paradentale si intende uno specifico stato di infiammazione che coinvolge i seni mascellari. La causa è principalmente dovuta ad una reazione avversa che colpisce il dente e che porta alla rottura della struttura ossea dell’elemento dentale con possibile propagazione dell’infiammazione all’interno del seno.

 

In questo caso con il supporto di una radiografia si può constatare un ispessimento localizzato della mucosa.

La sinusite di origine dentale o paradentale può essere asintomatica e risolversi dopo l’intervento del dentista sulla principale causa che ha scatenato l’infiammazione a livello della dentatura.

 

Il seno mascellare può essere inoltre soggetto a:

  • Formazione di cisti esterne con ripercussioni a livello del seno stesso;
  • Fratture strutturali;
  • Alterazioni a seguito del progressivo riassorbimento dell’osso mascellare in caso di perdita di denti.

Cosa succede quando perdiamo i denti?

Il persistere dell’infiammazione o particolari condizioni come l'edentulia possono portare all’atrofia dell’osso mascellare. Cosa significa? 

Che la perdita di denti determina un riassorbimento dell'osso con una riduzione delle possibilità di inserire un impianto.

Ma se la presenza di osso si è ridotta, posso fare un impianto e ritrovare il sorriso?

Non tutto è perduto!

In odontoiatria si può intervenire in questo caso con tecniche chirurgiche che permettono l’incremento qualitativo dell’osso mascellare in prossimità del seno. 

Con specifici interventi si può andare a ricostruire l'ambiente ideale per l'installazione di un impianto.

Le pratiche chirurgiche che il dentista potrà proporti sono: 

  • Grande rialzo del seno 
  • Piccolo rialzo del seno 
  • Espansione ossea sagitale

Lasciati consigliare da specialisti esperti! Sapranno indicarti la soluzione migliore per te ed accompagnarti con professionalità lungo tutto il percorso terapico.

Scopri i prezzi che devi aspettarti dal dentista.

Guida prezzi dentisti

Davide Mezzadri

Scritto da Davide Mezzadri

Diplomato come Odontotecnico ad Alessandria nel 1988, Davide segue da anni i dentisti in tutta Italia. Specializzato nell’evoluzione dei trattamenti di superficie, biomeccanica degli impianti dentali, implantologia e C-PAG (Chirurgia Protesicamente e Anatomicamente Guidata), oggi lavora per tutti i Centri dell’Eccellenza Resista in Italia, per garantire sempre ai pazienti di trovare professionisti preparati e disponibili.