Quando usare l’antibiotico per mal di denti

Il mal di denti ti invade e il dolore è così forte che hai bisogno di prendere qualcosa. Come risolverlo? Troppe persone pensano che prendendo un farmaco potente, questo possa risolvere il dolore e posticipare il dentista. Ma è proprio così?

L‘antibiotico ti farà passare il mal di denti?

Queste sono domande importanti da porsi perché l’uso indiscriminato dell’antibiotico può portare a ridurre la sua efficacia. Inoltre non sempre è la soluzione più adeguata.

Il mal di denti può essere scatenato da diverse condizioni. Allora, quando e contro quale disturbo usarlo? Facciamo un po’ di chiarezza.

L’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) nel Rapporto OsMed sull’uso dei farmaci antibiotici, indica l’Italia come “ il paese con più alto consumo di antibiotici, dopo Francia e Cipro e con un consumo doppio rispetto a Germania e Regno Unito”.

Nel suo portale possiamo trovare scritto poi Lo sviluppo dell’antibiotico resistenza in Italia e in tutti i Paesi europei, legato all’incremento e all’uso inappropriato degli antibiotici, costituisce un problema di particolare rilievo per la tutela della salute dei cittadini tanto da spingere istituzioni internazionali come l’Oms a lanciare l’allarme.”

Prima di assumere l’antibiotico è importante quindi rivolgersi ad uno specialista in grado di capire se è oppurtuno intervenire con un farmaco appartenete a questa classe.

Scopriamo perché:

Farmaci per il mal di denti

I farmaci non sono tutti uguali e l’antibiotico non è l’unica arma nella tua faretra. Ce ne sono alcuni, come gli analgesici ed antinfiammatori, che ci aiutano a curare il sintomo, come il dolore che proviamo ai denti, ed altri che contrastano la causa che ci ha portato a quell’effetto.

Quando va usato l’antibiotico per mal di denti

L’antibiotico va prescritto dal medico (non è un farmaco vendibile da banco) e va usato solo quando il medico lo prescrive.

Perché è importante non abusarne e consultare sempre un professionista prima di assumerlo? 

Quando si ha mal di denti persistente è importante consultare un dentista in grado di valutare il problema ed agire per il nostro meglio.

L’antibiotico potrebbe non funzionare perché non tutti i tipi di mal di denti sono causati da infezioni.

Devi ricordare che l’antibiotico è efficace solo in caso di patologie di origine batterica e che il suo uso continuo può portare allo sviluppo di resistenze. Ovvero, alla lunga l’abuso di antibiotico potrebbe diventare inefficace perché i batteri, avendo avuto più modo di entrare in contatto con quella sostanza, imparano a contrastarla.

Il compito dell’antibiotico per i denti è proprio di andare a risolvere la causa del mal di denti, in quanto il suo principio attivo è in grado di contrastare la crescita, proliferazione ed azione dei batteri che possono causare alcune delle condizioni patologiche del cavo orale, come ad esempio:

  • Ascessi
  • Pulpiti
  • Parodontopatie
  • Alveoliti

In ambito odontoiatrico viene inoltre usato nella profilassi pre e post estrattiva e si usa spesso un antibiotico ad ampio spettro, in grado quindi di agire su un elevato numero di batteri.

L’antibiotico ti verrà prescritto anche nel post intervento odontoiatrico: questo perché dopo un’estrazione o un’incisione hai una ferita aperta molto esposta che va protetta dagli attacchi batterici. Si usa per esempio dopo un intervento per un impianto.

Se il nostro corpo fosse una casa la bocca sarebbe l’ingresso. Rispetto al resto della casa l’ingresso è sicuramente il luogo più soggetto a scarpe sporche, ombrelli zuppi e oggetti che si sono appoggiate un po’ ovunque là fuori. E spesso con loro entrano anche cose meno gradite come foglie secche, sabbia, terriccio.

Così è la nostra bocca che, essendo la via d’ingresso più facile ed esposta del nostro corpo, entra in contatto con diversi germi, batteri ed agenti patogeni.

Non sempre il nostro corpo, e in particolare il nostro sistema immunitario, è in grado di contrastare l’azione di questi ospiti poco graditi.

La migliore cura per il mal di denti è la prevenzione accompagnata dalla corretta igiene e, in caso di disturbi del cavo orale, è buona norma affidarsi ad esperti del sorriso in grado valutare e scegliere la soluzione più adeguata alle tue esigenze.

Se sei in preda al mal di denti, prendi un analgesico e chiama il dentista, chiedendo un appuntamento il prima possibile.

Per sapere di più sulla salute della tua bocca, scarica subito gratuitamente la nostra guida.