Ti hanno proposto la sostituzione di denti mancanti con un impianto dentale? Come viene applicata una protesi fissa su impianto? E’ doloroso? E’ una tecnica sicura?

Scopriamo come viene inserito e protesizzato un impianto dentale e perché già milioni di Italiani hanno scelto l’implantologia senza dolore per tornare a sorridere. 

L’implantologia è una branca dell’odontoiatria che già da un paio di decenni permette la riabilitazione delle funzioni estetiche e masticatorie in pazienti che hanno perso uno o più denti.

Negli ultimi 20 anni, grazie alla ricerca e la continua innovazione in questo campo, l’applicazione di impianti dentali garantisce livelli di sicurezza con percentuali di successo intorno al 95%.

I dati parlano chiaro! Risultati ottimali in campo biomeccanico ed estetico, affidabilità a lungo termine, minima o quasi assente percezione del dolore durante e subito dopo l’intervento e costi sempre più vicini alle necessità del paziente. Questa è l’implantologia di oggi che rappresenta la soluzione più consigliata per risolvere il problema dell’assenza di denti.

Cos’è un impianto dentale?

In odontoiatria, con il termine impianto dentale si intende una vite in Titanio Biomedicale, inserita chirurgicamente nell’osso, mascellare o mandibolare, in sostituzione della radice del dente perso.

Su queste viti, ad osteointegrazione avvenuta, vengono ancorate le protesi dentali quali corone singole, ponti o arcate complete che riproducono in forma e colore il dente e le gengive con un effetto finale molto naturale.

Con l’inserimento di soli 4/6 impianti in Titanio l’odontoiatra può riabilitare anche un arcata completa di 12 elementi dentali con un risultato estetico di tutto rispetto.

 

Come viene applicata una protesi fissa su impianto?

Un intervento implantologico di successo deve essere attentamente pianificato per rispondere alle specifiche esigenze di ogni paziente. Un’accurata valutazione pre-intervento e l’esecuzione dell’intervento da parte di professionisti qualificati ed esperti riduce significativamente il rischio di fallimento implantare.

 

Fase preliminare: in questa prima fase il dentista ci chiederà di parlare della nostra storia clinica e di eventuali altri interventi subiti, ci visiterà e valuterà lo stato di salute della nostra bocca.

Grazie anche all’utilizzo di strumenti diagnostici, come panoramiche e tac, conoscerà esattamente la conformazione e la qualità delle nostre ossa prive di elementi dentali.

La raccolta di questi dati permette allo specialista implantologo di pianificare ed impostare in modo personalizzato il piano di trattamento implantare.

Intervento Implantologico senza dolore: l’inserimento degli impianti in Titanio avviene grazie ad un intervento di microchirurgia eseguito in anestesia locale, senza dolore.

La durata dell’intervento varia a seconda della complessità del trattamento implantare ad esempio dal numero di impianti da applicare o dalle difficoltà incontrate a causa di un volume osseo inadeguato in cui inserire l’impianto.

Nel post intervento, con una sola somministrazione di antidolorifici ed antiinfiammatori dal giorno dopo si inizia di nuovo a sorridere.

 

Fase di cicatrizzazione: questa è una fase molto importante per l’esito finale dell’ancoraggio biologico.

Questo processo è detto osteointegrazione, ovvero il diretto contatto a livello microscopico di integrazione fisiologica del nuovo osso rigenerato intorno all’impianto, senza nessun tipo di dolore ed infiammazione.

In alcuni casi, se la tenuta primaria ed il numero di impianti è adeguato, per ottenere già da subito un effetto estetico, vengono applicate delle protesi provvisorie.

Fase protesica: in questa fase vengono ancorate le protesi fisse.

Le corone, i ponti e le arcate complete vengono realizzate su misura in un laboratorio odontotecnico specializzato che riprodurrà, con materiali differenti, forma e colore dei denti mancanti.

Fase di controllo: a questo punto avremo un sorriso smagliante e prendersene cura sarà la cosa più importante. E’ consigliato effettuare regolari visite di controllo per accertarsi del buono stato e mantenimento degli impianti e delle protesi ancorate.

Qual è il migliore modo per evitare il dolore dal dentista? la prevenzione attraverso una buona igiene orale e visite di controllo annuali.

Scopri quali sono i segreti del successo di un intervento di implantologia. Scarica gratuitamente la nostra guida.