Cos’è la gengivite? 23 milioni di persone in Italia soffrono di gengivite. Lo dicono gli studiosi dell’istituto di ricerca GfK-GsK Consumer Healthcare. In questo studio è emerso inoltre che solo il 57% di queste persone riconosce la propria patologia e si rivolge ad uno specialista. Ecco come riconoscere e curare la gengivite e cosa fare subito.

La gengivite è un’infiammazione superficiale delle gengive che si manifesta inizialmente con:

  • sanguinamento, specialmente dopo lo spazzolamento dei denti
  • rossore e gonfiore delle gengive
  • alitosi

A questo stadio l’infiammazione è reversibile, tuttavia se trascurata la gengivite può cronicizzare e portare inoltre a:

  • dolore gengivale
  • retrazione gengivale con conseguente maggiore esposizione del dente
  • tasche gengivali, ovvero profondi spazi tra denti e gengive
  • perdita dei denti

La principale causa della gengivite è un’insufficiente o inadeguata igiene orale.

L’accumulo di placca sui denti crea il terreno ideale per la proliferazione di batteri e patogeni che scatenano il processo infiammatorio alterando la stabilità ed integrità dei tessuti del cavo orale.

Come si cura la gengivite?
Ecco 5 importanti consigli

#1 Prenota una pulizia professionale ed elimina la causa!

Se sospetti di avere la gengivite e vuoi smettere di preoccuparti, la cosa migliore da fare è contattare uno specialista per una visita di controllo.

Il tuo dentista valuterà la necessità di fare una detartrasi ovvero una pulizia dei denti professionale che consente di eliminare il tartaro accumulato e rallentare il deposto della placca sui denti.

#2 Perfeziona le tue cure per una buona igiene orale

I dentisti raccomandano di lavare i denti dopo i principali pasti, almeno 3 volte al giorno con dentifrici e spazzolini idonei alle nostre specifiche esigenze e di usare il filo interdentale almeno una volta a giorno.

Se le gengive sono arrossate e sanguinanti è meglio usare dentifrici per gengive sensibili e spazzolini con le setole morbide.

Per alleviare i sintomi dell’infiammazione possono essere usati inoltre colluttori disinfettanti ed antisettici.

#3 Stop allo stress per le tue gengive

Condurre una vita sana, allontanare lo stress con dell’attività fisica, dormire a sufficienza e mangiare in modo corretto è il modo migliore per guarire e tornare a sorridere.

#4 Fai attenzione a ciò che mangi

Assicurati di assumere il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Consuma tanta frutta e verdura e alimenti ricchi di calcio. Garantirai al tuo corpo tutti gli elementi necessari al suo benessere

Da evitare invece cibi molto caldi, freddi, acidi o piccanti che possono irritare le nostre gengive, specialmente se sono già arrossate o molto sensibili.

#5 Stop al fumo e all’alcol

Fumare e consumare alcol possono rallentare ed ostacolare i processi di guarigione del cavo orale.

Prova invece ad introdurre nella tua routine un tocca sana per le tue gengive!

Una tisana a base di:

  • 1/4 di altea (proprietà antinfiammatorie ed emollienti)
  • 1/4 di chiodi di garofano (proprietà disinfettanti, analgesiche e contro l’alitosi)
  • 1/4 di salvia (proprietà disinfettanti ed antisettiche)
  • 1/4 di tormentilla (aiuta a sgonfiare le gengive)

Vuoi qualche altro suggerimento? Scopri le risposte dei nostri dentisti per una buona igiene orale. Scarica gratuitamente la guida sulla salute della bocca.