Come curare definitivamente la gengivite

| 29/08/2018

Come curare definitivamente la gengivite

Da un po’ di tempo le tue gengive sanguinano, si gonfiano e sono arrossate? Potresti soffrire di gengivite! La gengivite è un’infiammazione delle gengive molto comune.

Stai cercando un rimedio efficace a questo disturbo? Non trascurare la gengivite! Scopriamo cos’è e come deve essere curata! 

La gengivite è un’infiammazione che interessa la gengiva marginale e si manifesta con rossore, edema e sanguinamento, specialmente dopo lo spazzolamento dei denti. Il sintomo classico è un presenza di sangue nello sciacquo dopo aver lavato i denti.

Studi statistici hanno messo in luce che circa 23 milioni di italiani ne sono affetti ma che solo il 57% di questi la riconosce e si rivolge a specialisti per curarla.

Questo perché, soprattutto nella sua fase iniziale, non comporta dolore e di conseguenza si tende a trascurare l’insorgenza dei primi sintomi che vengono scambiati per condizioni temporanee e passeggere.

Sottovalutare questi primi sintomi, soprattutto quando persistenti o frequenti, può avere delle conseguenze ben più gravi ed irreversibili.

Una gengivite trascurata può portare nel tempo a parodontiti croniche fino alla perdita dei denti.

Si può passare quindi da una condizione reversibile e più facile da trattare, ovvero la gengivite, ad una condizione con decorso terapeutico più difficoltoso e nella maggior parte dei casi irreversibile, ovvero la paradontite.

Ecco perché riconoscerla precocemente ed intervenire prontamente è molto importante!

 

Quali sono le cause della gengivite?

La principale causa di insorgenza della gengivite è l’accumulo di placca sui denti in prossimità del colletto gengivale.

La placca è un biofilm, ovvero una sorta di pellicola viscosa e collosa, nel quale proliferano e vivono i batteri che danno origine all’infiammazione.

Pensa che bastano anche solo 24 ore senza lavarsi i denti per permettere a questi batteri di insediarsi nella nostra bocca in prossimità di residui di cibo tra gengiva e dente!

Tra i fattori che possono predisporre l’insorgenza di gengiviti ci sono:

  • Igiene orale insufficiente o inadeguata
  • Abitudini alimentari scorrette
  • Tabagismo
  • Malattie del sistema immunitario e diabete
  • Terapie farmacologiche debilitanti
  • Squilibri ormonali e gravidanza

 

Come curare la gengivite?

Il miglior modo per risolvere un problema in modo definitivo è quello di eliminare la causa alla fonte. In questo caso la placca!

La prima cosa da fare quindi è fissare un appuntamento dal proprio dentista per una detartrasi professionale, ovvero una pulizia profonda per eliminare placca e tartaro.

 

Il consiglio del dentista:

Eseguire periodiche visite di controllo e mantenere un buono stato di igiene orale è fondamentale per la salute della nostra bocca e per non incappare o ricadere in episodi di gengiviti.

 

Da non sottovalutare poi la scelta dello spazzolino!

Se soffri di sensibilità gengivale l’uso di spazzolini a setole dure e dentifrici aggressivi può indebolire le tue gengive e renderle quindi più soggette ad episodi di gengiviti.

Prova uno spazzolino a setole morbide e dentifrici igienizzanti, non per forza sbiancanti, un detergente per risciacqui intraorali da utilizzare dopo il lavaggio dei denti e non in sostituzione.

 

E per sapere di più sulla salute della tua bocca scarica gratuitamente tutte le risposte degli specialisti alle domande più frequenti sull’igiene e cura della bocca.

Guida alla salute della bocca 

Davide Mezzadri

Scritto da Davide Mezzadri

Diplomato come Odontotecnico ad Alessandria nel 1988, Davide segue da anni i dentisti in tutta Italia. Specializzato nell’evoluzione dei trattamenti di superficie, biomeccanica degli impianti dentali, implantologia e C-PAG (Chirurgia Protesicamente e Anatomicamente Guidata), oggi lavora per tutti i Centri dell’Eccellenza Resista in Italia, per garantire sempre ai pazienti di trovare professionisti preparati e disponibili.