3 soluzioni all'edentulia parziale

Protesi, Protesi dentali, Caduta dei denti | 26/07/2018

3 soluzioni all'edentulia parziale

Con il termine Edentulia si identifica una condizione caratterizzata dall’assenza di denti.

L’edentulia parziale, ovvero la mancanza di una certa quota di denti permanenti, se trascurata può portare ad una perdita totale dei denti.

Se soffri di edentulia parziale è arrivato il momento di dare una svolta alla salute della tua bocca.

Ecco 3 soluzioni per tornare a sorridere.

 

Nell’edentulia parziale intervenire precocemente è fondamentale per evitare ulteriori complicazioni e conseguenze spiacevoli.

Una delle conseguenze inevitabili è la perdita del volume osseo che sosteneva gli elementi dentali e di conseguenza l'atrofia dei tessuti molli (gengiva) adiacenti.

 

Ecco allora 3 soluzioni all’Edentulia Parziale

1) La protesi parziale removibile

Si parla in questo caso di una protesi mobile.

La protesi parziale removibile è costituita da una parte estetica in resina rosa, dove sono collocati gli elementi dentali artificiali, ed una parte di supporto metallica, che per mezzo di estensioni a forma di gancio permette l’ancoraggio ai denti naturali restanti.

La protesi mobile è la soluzione meno invasiva, in quanto non prevede modifiche e limature dei denti residui, ma risulta esteticamente poco apprezzabile per la presenza dei ganci di ancoraggio.

 

2) Il ponte

Il ponte è una protesi fissa il cui ancoraggio prevede la limatura dei denti adiacenti a quello mancante.

I denti naturali adiacenti così preparati (monconizzati) prendono il nome di denti pilastro.

Il ponte sarà composto da un numero di corone estetiche pari alla somma dei denti mancanti più i denti monconizzati. Il ponte viene così incollato (cementazione) ai denti pilastro che fungono da sostengono per gli elementi mancanti.

Il ponte è la scelta più tradizionale. Può essere proposto come protesi fissa per la sostituzione di denti mancanti in alternativa al più moderno impianto, tuttavia non garantisce le stesse prestazioni estetiche e funzionali.

Il consiglio del dentista:

Tra le cause principali di edentulia ci sono alcune patologie del cavo orale quali gengiviti e parodontiti.

A scatenare questi sgradevoli stati patologici molto spesso è l’adozione di comportamenti scorretti e malsani nei confronti della nostra bocca e dei nostri denti.

I depositi di placca infatti con il tempo si induriscono e possono danneggiare irreversibilmente la salute della bocca. Possono infatti essere la principale causa di infiammazioni che portano alla perdita dei denti.

Prevenire con regolari visite di controllo e pulizie approfondite dal proprio dentista è il modo migliore per contrastare l’edentulia. 

 

3) L’impianto

 La protesi fissa su impianto è costituita da una particolare vite in titanio, inserito nell’osso, al di sopra della quale viene avvitata o cementata la corona dentale artificiale.

L’implantologia moderna garantisce certamente risultati più apprezzabili sia da un punto di vista estetico che funzionale.

Le protesi fisse su impianti sono molto stabili, dall'aspetto naturale, più economiche e meno invasive perchè non prevedono l’alterazione di denti sani per il loro ancoraggio. 

 

Questa è sicuramente la scelta migliore per chi vuole una totale ed eccellente riabilitazione delle funzioni dei denti persi. Scopri nella guida tutto quello che c'è da sapere sugli impianti.

New call-to-action

 

Davide Mezzadri

Scritto da Davide Mezzadri

Diplomato come Odontotecnico ad Alessandria nel 1988, Davide segue da anni i dentisti in tutta Italia. Specializzato nell’evoluzione dei trattamenti di superficie, biomeccanica degli impianti dentali, implantologia e C-PAG (Chirurgia Protesicamente e Anatomicamente Guidata), oggi lavora per tutti i Centri dell’Eccellenza Resista in Italia, per garantire sempre ai pazienti di trovare professionisti preparati e disponibili.